linguaggi processi prodotti teatrali lunedì, 10 Dicembre 2018
aprile 11
» UNA STORIA IN SCENA
   
maggio 11
» UNA STORIA IN SCENA
   
giugno 11
» UNA STORIA IN SCENA
» PARTIR BISOGNA
   
luglio 11
» UNA STORIA IN SCENA
» PARTIR BISOGNA
» VIVA L'ITALIA
   
agosto 11
» UNA STORIA IN SCENA
» PARTIR BISOGNA
» VIVA L'ITALIA
   
settembre 11
» UNA STORIA IN SCENA
   
ottobre 11
» UNA STORIA IN SCENA
» Casa Circondariale "Lorusso e Cutugno"
   
novembre 11
» SENATORI PER UN GIORNO
» P'Assaggi in Auto
   
dicembre 11
» SENATORI PER UN GIORNO
» P'Assaggi in Auto
   
luglio 12
» PROVINCIA INCANTATA
» QUANTO COSTA LA FELICITA'
   
agosto 12
» PROVINCIA INCANTATA
» QUANTO COSTA LA FELICITA'
» Soltanto un bacio ti potrà  svegliare
   
settembre 12
» PROVINCIA INCANTATA
   
ottobre 12
» Spettacoli Teatrali
» PROVINCIA INCANTATA
   
novembre 12
» Visita Guidata Teatrale
» PROVINCIA INCANTATA
   
dicembre 12
» A Viù c'è Babbo Natale
   
gennaio 13
» Emigr.Azione
   
febbraio 13
» Emigr.Azione
   
AGENDA
 
QUANTO COSTA LA FELICITA'
La musica e il teatro si uniscono per riflettere sull'aspirazione più profonda dell'uomo



dal 14 luglio al 18 agosto
Bertesseno e Viù

Comunicato e Programma Bertesseno2012
Volantino Rassegna Bertesseno

Torna anche quest'anno e precisamente dal 21 luglio al 18 agosto, a Bertesseno e a Viù, la rassegna teatrale e musicale legata al “Centro Permanente di cultura dei Valori Civili” di Bertesseno.

Dopo aver riflettuto, attraverso le rassegne del 2010 e del 2011 su come si è arrivati alla formazione dello Stato Unitario, ci è parso quest'anno importante ragionare su come l'Italia sia andata a inserirsi nel consesso delle nazioni europee, su che cosa ciò abbia significato sul piano dell'allargamento degli orizzonti culturali e su quali difficoltà economiche, sociali, individuali tale inserimento abbia comportato.

Obiettivo della rassegna 2012 è quello di soffermarsi, attraverso una pluralità di linguaggi, sugli orizzonti e sugli squilibri che si sono aperti nel momento in cui l'Italia si è affacciata e integrata in una realtà più grande, sulle suggestioni culturali che ne sono nate, sulle difficoltà che scaturiscono, soprattutto oggi, dal far parte di un tessuto politico più vasto: nuove povertà originate dalla ricchezza mal distribuita, omologazione, insicurezza legata a presenze non sempre ben integrate.

Gli spettacoli suggeriranno riflessioni sui valori da difendere e sul diritto alla felicità da riconquistare, attraverso un rapporto più autentico con il bene e il bello; in fondo, il malessere odierno potrebbe innescare una fortunata rigenerazione, liberandoci dal sovrappeso di un consumismo sterile e dannoso e aiutandoci a ritrovare quella dimensione universale che l'arte da sempre respira.

scarica a lato il volantino e il programma della manifestazione

 
  ... il valore dell'atto teatrale è nella sua conseguenza.