linguaggi processi prodotti teatrali lunedì, 21 Ottobre 2019
2012
» gennaio
   
2011
» ottobre
» settembre
» agosto
» luglio
» giugno
» maggio
» aprile
» marzo
» febbraio
   
2010
» novembre
» ottobre
» settembre
» agosto
» luglio
» giugno
» maggio
» marzo
» gennaio
   
2009
» ottobre
» settembre
» agosto
» luglio
» giugno
» maggio
» aprile
» marzo
   
2008
» settembre
» agosto
» maggio
   
2005
» aprile
   
2004
» settembre
» maggio
   
2003
» novembre
» aprile
   
1999
» ottobre
» aprile
   
ARCHIVIO
 
Lo scimmione e la tartaruga
Uno spettacolo realizzato dai detenuti della VI Sezione del Padiglione A



1-4-6-8-11 Aprile 2011
Casa Circondariale Lorusso e Cutugno

Invito e prenotazioni

Una parabola di origine africana racconta un paradosso: una tartaruga più volte derubata da una scimmia decide di chiederle spiegazioni e l'invita a pranzo dove, insieme, mangeranno le stesse banane che erano oggetto del furto.Impensabile?

Un uomo, una quindicina di anni fa ebbe un figlio ma non se ne occupò e lo perse di vista. Adesso sente il bisogno di rivederlo, un bisogno urgente. Ora - lui - dice: è venuto il momento che mio figlio ritrovi il proprio padre.
Ma forse non basta chiedere il perdono per ottenerlo, non basta offrirsi, ormai.
Oppure sì?

Che prezzo ha la lontananza? E, nel caso, quanto costa la marcia di avvicinamento? E chi comincia?

Uno spettacolo teatrale realizzato dai detenuti della VI sezione del padiglione A.

Con la collaborazione di C.A.S.T.

Regia di Claudio Montagna

La rappresentazione avrà luogo nei giorni 1-4-6-8-11 aprile 2011 presso la Casa Circondariale "Lorusso e Cutugno" - Via Pianezza 300


N.B. I posti sono limitati ed è obbligatoria la prenotazione.
per informazioni Tel 011837846 - 3456101583.

La segreteria è aperta da lunedì a venerdì dalle ore 9.00 alle ore 13.00
le prenotazioni saranno chiuse il 15 marzo 2011

Scarica a lato la lettera di invito con la modalità di prenotazione

C.A.S.T. è anche su FACEBOOK

 
  ... un evento teatrale può distribuirsi nell'arco di uno o più giorni, o terminare in pochi minuti: può essere consumato all'istante e poi sparire.