linguaggi processi prodotti teatrali giovedì, 1 Dicembre 2022
2012
» gennaio
   
2011
» ottobre
» settembre
» agosto
» luglio
» giugno
» maggio
» aprile
» marzo
» febbraio
   
2010
» novembre
» ottobre
» settembre
» agosto
» luglio
» giugno
» maggio
» marzo
» gennaio
   
2009
» ottobre
» settembre
» agosto
» luglio
» giugno
» maggio
» aprile
» marzo
   
2008
» settembre
» agosto
» maggio
   
2005
» aprile
   
2004
» settembre
» maggio
   
2003
» novembre
» aprile
   
1999
» ottobre
» aprile
   
ARCHIVIO
 
Sulla barca di RA
Visita guidata teatrale al Museo Egizio di Torino



Maggio 2004
Regia di Claudio Montagna

La visita teatrale procede sulle tracce del fantasma di un immaginario principe della XII dinastia, destinato a diventare faraone, ma che scelse di rinunciare al trono. Si dedicò alla minuziosa organizzazione della sua vita celeste, che molto presto lo strappò agli affanni terreni per accoglierlo nel sereno, eterno viaggio sulla barca di Ra.

Azioni teatrali, immagini, musica, danza e sonorità dell'antico Egitto, rievocati dagli artisti di C.A.S.T., accompagnano i visitatori in un affascinante percorso attraverso migliaia di anni di storia, con l'intento di trasmettere stupore e meraviglia per una grande e ancora misteriosa civiltà del Mediterraneo.

La guida, Sekhmet, Hapi e Maat, Elisabetta Baro

La ballerina, Erika Di Crescenzo

Il principe, Davide Capostagno

Ritmi e ambientazioni sonore, Giovanni Vizzano

Elementi dipinti, Silvia Boni

Consulenza scientifica per il Museo Egizio, Elisa Fiore Marochetti

 
  ... proprio perché non si conoscevano, avevano cominciato a immaginare cose tremende: gli uni degli altri; cose che - nei millenni - si erano ingigantite, fino a diventare mostruosità.